Welcome to   Click to listen highlighted text! Welcome to Powered By GSpeech

Category Archives: Novità musicali

“Nostalgia”, il nuovo album di Annie Lennox


Annie Lennox_cover album NOSTALGIA_m

A distanza di 4 anni dalla pubblicazione di “A Christmas Cornucopia”, Annie Lennox, una delle artiste di maggiore successo e talento nella storia della musica pop, torna con un nuovo album che si intitolerà “NOSTALGIA” e sarà nei negozi di tutto il mondo dal 28 ottobre.

L’album, ordinabile da oggi su iTunes, è una raccolta di standard degli anni ‘30 e ‘40 resi noti da artisti come  Billie Holiday, Nina Simone, Jo Stafford e Louis Armstrong.

“Nostalgia” è il risultato di ore passate dalla Lennox ascoltando vecchi album e guardando le performance di canzoni che fanno parte del grande Songbook Americano, in particolari quelle legate al mondo blues.

Ero semplicemente curiosa – racconta la cantante e cantautrice che in questo progetto si confronta con brani comeSummertime”, “I Put a Spell On You” e “Strange Fruit” oltre a brani magai meno noti come “Mood Indigo” e “September in the Rain”mi sono domandata: queste canzoni sono adatte alla mia voce? È stata una piccola sfida. Le ho scoperte, siamo diventate amiche ed è stato davvero un processo meraviglioso”.

Una sfida sicuramente vinta come si scopre ascoltando i 12 brani  dell’album dove la profondità e il calore della voce di questa straordinaria donna diventano strumenti perfetti per raccontare canzoni scritte principalmente durante il periodo di importanti battaglie civili. L’artista scozzese è riuscita anche in un’altra sfida, quella di fare suoi questi brani e dar loro un sapore contemporaneo.

Accanto ad Annie, che suona la maggior parte del disco, il suo collaboratore e produttore di lunga data MIKE STEVENS nel cui studio nella West London è stato registrato l’album.

Questi i titoli in scaletta: “Memphis in June”, “Georgia on my Mind”, “I Put a Spell on You”, “Summertime”, “I Cover the Waterfront”, “Strange Fruit”, “God Bless the Child”, “You Belong to Me”, “September in the Rain”, “I Can Dream, Can’t I?”, “The Nearness of You”, “Mood Indigo”.

La versione deluxe del disco comprenderà inoltre un EPK in cui la Lennox racconta Il suo nuovo album e una registrazione live in studio di “I Put a Spell on You”.

Cantante, autrice, attivista e icona, Annie Lennox è universalmente riconosciuta come una delle artiste più importanti nella storia della musica pop. Inserita da Rolling Stone tra i 100 migliori cantanti di tutti i tempi, Annie Lennox ha vinto più Brit Awards di qualunque altra artista femminile (8 in totale), a cui si aggiungono 4 Grammy, 4 Ivor Novello, un Academy Awards, un Golden Globe e un Billboard Century Award.

Se contiamo anche il lavoro con la sua storia formazione, Eurythmics, Annie ha pubblicato 13 album e venduto 80 milioni di dischi nel mondo oltre ad aver contribuito ad un lungo elenco di colonne sonore e aver preso parte ad alcuni dei più importanti eventi musicali come il Live 8, il concerto inaugurale della campagna di Nelson Mandela contro HIV/AIDS e la Cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra nel 2012. Tutto questo senza dimenticare i numerosi tour mondiali con gli Eurythmics e da sola.

Accanto ai suoi meriti artistici, la cantante scozzese è una riconosciuta attivista per i diritti umani. Ambasciatrice UNAIDS, ha lavorato con organizzazioni come Oxfam e Amnesty International ed è  stata proclamata dal comitato dei Nobel per la Pace “Donna della Pace 2009″ per il suo impegno nella lotta contro l’AIDS in Sudafrica. Annie Lennox ha inoltre ricevuto il premio speciale della Croce Rossa britannica per il suo lavoro umanitario giudicato “eccezionale”. Nel 2009 The Economist ha scelto di sostenere la sua campagna SING per raccogliere fondi per donne e bambini affetti da HIV.

Nel 2011 Annie Lennox ha ricevuto dalla Regina Elisabetta II un OBE per il suo impegno umanitario.

“Queen forever”, il nuovo album dei Queen
con gli inediti di Freddy Mercury

Freddie Mercury and Michael Jackson - Photography by Neal Preston Copyright Queen Productions Ltd

Universal Music Group è fiera di presentare “QUEEN FOREVER”, il nuovo album dei Queen con Freddie Mercury. L’album contiene tre brani inediti e sarà disponibile in tutti i negozi da martedì 11 Novembre.

Uno degli inediti è l’attesissimo duetto tra i QUEEN e MICHAEL JACKSON “THERE MUST BE MORE TO LIFE THAN THIS, l’inedito “LET ME IN YOUR HEART AGAIN che arriva dalle recording sessions di “The Works” (del 1984), e una nuova versione del primo lavoro solista di Freddie Mercury “LOVE KILLS, una collaborazione con Giorgio Moroder.

Il resto della tracklist è composto da hit dei Queen, brani classici e nuovi take di canzoni ben conosciute, affiancate a registrazioni che Brian May descrive come “cose a cui abbiamo lavorato insieme e che sono rappresentative della nostra crescita forse più delle grandi hit”;  una collezione messa insieme dallo stesso May e Roger Taylor che rappresenta il meglio del meglio delle canzoni d’amore dei Queen.

QUEEN FOREVER sarà disponibile in edizione Standard 1 CD con 20 tracce e in un set da 2 CD con 36 tracce per celebrare lo straordinario percorso musicale di una delle rock band più grandi di tutti i tempi.

L’attesa per questi nuovi brani con Freddie Mercury alla voce è altissima da quando a inizio anno May e Taylor hanno dichiarato di essere al lavoro su del materiale inedito.

Parlando alla conferenza stampa prima del loro tour in Nord America di inizio anno con il cantante Adam Lambert, May ha dichiarato: “Avevamo un po’ più materiale del previsto chiuso in un cassetto, quindi al momento stiamo lavorando su alcuni pezzi. Freddie suona fresco come ieri.”

Sull’argomento, Taylor ha detto: “Abbiamo dei brani fantastici che non sono mai stati ascoltati e c’è una selezione molto interessante di materiale più datato”.

Il duetto tra i QUEEN e MICHAEL JACKSON “THERE MUST BE MORE TO LIFE THAN THIS” è nato da una canzone scritta da Freddie Mercurydurante le sessioni per registrare l’album “Hot Space” (1981).

La band ha registrato una backing track, ma il brano non è mai stato completato.

MERCURY è andato a trovare MICHAEL JACKSON in studio a Los Angeles dove sono state registrate le parti di Michael per una versione ancora non definitiva.

Queen hanno ripreso in mano la traccia nel 1984, durante le registrazioni di “The Works”, ma ancora non in forma definitiva.

Un anno dopo una versione solista della canzone appare nell’album di debutto di Freddie, “Mr Bad Guy (1985).

Questa nuova produzione di una ballata di tale impatto si fonde con la backing track originale dei Queen, le voci indimenticabili di Mercury eJackson, ed è stata prodotta e remixata dal celebre producer William Orbit (Robbie Williams, Madonna).

Parlando del suo coinvolgimento, Orbit ha detto: “Conosco Roger da molti anni, e un giorno mi chiama al telefono per chiedermi se mi sarei imbarcato in una nuova avventura musicale. Quando l’ho suonata per la prima volta nel mio studio, ho aperto un forziere di delizie fornite dai musicisti più grandi di sempre.

Sentire la voce di Michael Jackson è stata un’emozione. Così vivida, così straordinaria, così toccante, è stato come averlo lì in studio dal vivo. E lavorare al mix di Freddie sul mio desk non ha fatto che aumentare la mia ammirazione per il suo talento. L’attitudine alla musica di tutti e quattro i Queen è fenomenale. Roger, un uomo straordinario pieno di talento che ho sempre ammirato.

Le parti originali di basso di John Deacon con la loro fluidità magica, che mi ha reso molto facile capire dove posizionare un rinforzo. Il piano originale diFreddie che si porta dietro la maggior parte del DNA di un pezzo. Brian, buona la prima, un intreccio di dita, e lo spirito di MJ sempre presente tra noi, a mandarci brividi lungo la schiena.”

Forse la più grande rivelazione di “QUEEN FOREVER è il brano di Brian May  “LET ME IN YOUR HEART AGAIN”. La canzone è stata registrata per la prima volta durante le lavorazioni dell’album “The Works, ma all’epoca non era stata completata ed è rimasta in un cassetto da allora.

Un’autentica perla che arriva dall’epoca d’oro di “Radio Ga Ga” e “I Want To Break Free, questa traccia dei Queen, mai sentita prima, mette in mostra la voce senza tempo di Freddie e ospita nuove registrazioni di Brian e Roger per quanto riguarda le parti di chitarra e le backing vocals.

Questo pezzo fantastico ci raggiunge quasi 30 anni dopo il primo take della voce di Freddie.

Il terzo inedito “LOVE KILLS” è stata scritta nel 1984 da Freddie Mercury e dal celebre produttore e compositore Giorgio Moroder per la soundtrack del film “Metropolis” di Fritz Lang, un classico del muto a cui Moroder ha aggiunto una colonna sonora pop che ospita molti grandi artisti.

Freddie Mercury ha registrato una versione dance di grande impatto del pezzo che è diventato il suo singolo di debutto nel 1985, sebbene tutti e quattro i Queen suonino nella traccia originale.

All’inizio del recente tour con Adam LambertBrian May ha proposto di aggiungere questa potente ballata alla scaletta del concerto, ed è diventato uno dei momenti più memorabili dello show.

Questa nuova versione Queen-Freddie è modellata secondo lo stesso stile e arricchisce l’originale con alcune nuove parti di chitarra e batteria diMay e Taylor, la cornice perfetta per una delle performance vocali di Freddie più cariche di adrenalina.

Oltre a questo nuovo materiale, sia la versione 1 CD che quella 2 CD di Queen Forever raccolgono le canzoni che meglio rappresentano la potenza compositiva, l’amore per la sperimentazione e lo sviluppo straordinario di una delle band più importanti del mondo.

È un segnale inequivocabile di come, caso quasi unico nel pop e nel rock, tutti e quattro i membri dei Queen, fossero musicisti e compositori di qualità superlativa.

QUEEN FOREVER” torna indietro fino al 1974 con “Nevermore, una canzone di Freddie Mercury in origine inclusa in Queen II.

Dello stesso anno la power ballad “In The Lap Of The Gods, il gran finale di tutti gli show dei Queen nel tour del 2014 con Adam Lambert.

Il singolo “You’re My Best Friend, scritto dal bassista John Deacon, mostra il lato pop dei Queen ed è uscito nel 1975 dopo la mega hit “Bohemian Rhapsody raggiungendo la Top 10 in Uk e la Top 20 in USA.

Long Away del 1977 resta l’unico singolo dei Queen che vede Brian May alla voce, e la b-side dello stesso anno Drowse include una rara performance dei Queen con Roger Taylor alla chitarra.

Queen salutano gli anni 70 con hit memorabili come “Somebody To Love, che tutti ricordano eseguita dai Queen con George Michael al Freddie Mercury Tribute Concert nel 1992, e l’indimenticabile “Crazy Little Thing Called Love, un pezzo rockabilly esuberante composto da Freddie Mercury a Monaco.

Dal prog rock al gospel, dalle ballate al rock’n’roll alla Elvis, queste canzoni ben rappresentano lo spirito dei Queen negli anni 70.

Nelle decadi successive la band ha sovvertito tutte le regole, abbracciando funk, hard rock, soul e pop, suonando sempre e inevitabilmente Queen.

I Queen hanno usato i synth per la prima volta nel 1980 nel singolo “Play The GameFreddie ha cantato per la prima volta in spagnolo nel 1982 in “Las Palabras De Amor”; in “One Year Of Love del 1986 compare un inusuale sassofono.

L’album è completato da alcune delle hit più recenti dei QUEEN, tra cui “These Are The Days Of Our Lives”, #1 nel 1991 e “Too Much Love Will Kill You del 1995, oltre alla storica “A Winter’s Tale, registrata da Freddie Mercury nel 1991 durante la sua ultima recording session a Montreux.

QUEEN FOREVER” si distingue per i preziosi inediti che contiene, ma è anche uno straordinario tributo ai risultati musicali di John Deacon, Brian May, Roger Taylor e l’ultimo grandissimo Freddie Mercury, il cui talento raro e unico non finisce mai di meravigliarci.

Queen Forever”. Per sempre? Chi può dirlo? Ma per ora possiamo essere certi che questa raccolta rara e curata è il modo migliore per ricordarci il posto fondamentale che la band occupa nella storia della musica, e occupa di certo un posto importante nella discografia dei Queen.

La UK Official Charts Company ha di recente confermato che il Greatest Hits dei Queen (1981) è uno dei gli album più venduti di tutti i tempi, con oltre 6 milioni di copie vendute solo in UK.

Il Greatest Hits II, uscito nel 1991, si posiziona al #10 tra I album più venduti di tutti i tempi, con quasi 4 milioni di copie vendute.

Due nuovi singoli per Red Canzian

Red Canzian

Da venerdì 19 settembre saranno in rotazione radiofonica “Ogni giorno è un altro giorno che ti amo”e “Corro verso te”, i due singoli di Red Canzian che anticipano l’uscita del suo nuovo progetto discografico da solista “L’istinto delle stelle”, prevista per il 30 settembre.

Una scelta, quella di mandare in radio due singoli contemporaneamente, che Red Canzian spiega così: «Rappresentare un anno di lavoro con un solo brano mi risultava davvero difficile. Poi, le canzoni sono come i colori, è un fatto di gusti, non c’è quello giusto e quello sbagliato… E così ho pensato di scegliere almeno due brani apripista per il mio progetto… due modi diversi di cantare e scrivere…due delle “dodici facce” di questo mio disco».

L’istinto e le stelle(Blu Notte/Artist First) è l’atteso nuovo progetto discografico da solista di RED CANZIAN (il secondo della sua carriera), un luxury box che conterrà un cd con 12 brani inediti intitolato “L’istinto e le stelle”, un dvd della durata di due ore intitolato “Lo sguardo e la pelle” con altri 4 brani inediti e 2 bonus track, e un booklet speciale di 72 pagine: il tutto al prezzo di un normale cd.

Tutte le musiche sono state scritte da Red, mentre Miki Porru ha firmato la maggior parte dei testi dell’album e ha collaborato alla realizzazione del progetto. La maggior parte degli arrangiamenti sono stati curati da Phil Mer (che ha anche suonato la batteria in tutto l’album) e da Paul Gordon Manners.

Nell’album, che vede anche la partecipazione di un’orchestra sinfonica guidata dal quartetto d’archi Archimia (già in tour con Red), si alternano i suoni di strumenti tra i più vari, compresi strumenti vintage dell’immensa collezione di Red.

Il dvd “Lo sguardo e la pelle” è un vero e proprio docu-film, girato vicino a Treviso a Villa Corner della Regina, che racconta tutta la lavorazione del disco, narrata da Red.

Oltre a tanti contenuti speciali e alle interviste a tutti i musicisti e collaboratori che hanno lavorato al progetto, nel dvd ci sono anche 4 brani non presenti nel disco e 2 completamente riarrangiati.

Il booklet speciale composto di 72 pagine è un lavoro grafico artistico, ideato da Sergio Pappalettera, che rappresenta e racconta i contenuti del progetto. Il libretto comprende anche le sinossi dei brani scritte a mano da Red e moltissime fotografie che raccontano la sua vita e la sua carriera.

 

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech