Welcome to   Click to listen highlighted text! Welcome to Powered By GSpeech

Category Archives: Sound City Group

Puglia Sounds: rinnovati gli accordi con Europe Jazz Network e I-Jazz


http---www.rockol.it-img-foto-upload-pugliasounds2

Proseguiranno anche nel 2016 le partnership tra Puglia Sounds e i due network Europe Jazz Network e I-Jazz finalizzati a sostenere la scena jazz regionale e  favorire la programmazione di progetti musicali chediffondano la cultura musicale pugliese nelle programmazioni di festival e club italiani ed internazionali. Sono stati rinnovati infatti i protocolli d’intesa che prevedono un sostegno da parte di Puglia Sounds ai membri EJN e I-jazz che inseriranno concerti che diffondano la cultura musicale pugliese nelle proprie programmazioni musicali nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 31 maggio 2016. Nell’ambito dei precedenti accordi (riferiti al periodo marzo/ottobre 2015) sono stati programmati concerti di artisti pugliesi nei festival Opus Jazz Club (Ungheria), Gaume Jazz Festival (Belgio), Reykjavik Jazz Festival (Islanda), Skopje Jazz Festival (Macedonia), Catania Jazz Festival, Crossroads 2015, Musicamdo Jazz, Novara Jazz, Percfest, Una Striscia di Terra feconda, Summer Tam, Ancona Jazz Summer Festival, Music Pool Festival, Barga Jazz Festival, Sabina Music Summer, Nuoro Jazz 2015 e Otranto Jazz Festival. Informazioni dettagliate sulle modalità per segnarale progetti sono disponibili su www.pugliasounds.it

A Bari, Design fuori dagli schemi

Quintavalle progetta e arreda interni da più di 60 anni disegnando soluzioni d’arredamento creative e autentiche che, partendo dalle esigenze del cliente e passando per l’estro creativo del designer, conducono a risultati unici, intimi, personali.
Un modus operandi che non è facile comunicare e valorizzare. Proprio per questo Anna Quintavalle, patron dello show room nel cuore di Bari, ha deciso di mettersi alla prova affidandosi a una designer per la creazione di una vetrofania su Via Imbriani, condividendo l’esperienza con amici e clienti.
Così, a partire dalle 18, l’illustratrice Lara Orrico eseguirà dal vivo una vetrofania illustrata a mano, metafora del processo di interpretazione e produzione creativa del designer. Un’alchimia di colori e disegni che sarà arricchita dai profumi di un aperitivo 100% Made in Puglia e dalle linee esclusive della bicicletta Scatto Italiano, da gustare nel giardino interno di Quintavalle Interior Design.
Ai suoni metropolitani del Dj M@RTINO si legheranno i sapori di mare del pesce crudo e fritto di Pescaria e il colore inconfondibile del Rosato da Primitivo Mirante, delle cantine Ognissole.
L’appuntamento è per venerdì 15 maggio dalle ore 18.00 presso lo showroom di Quintavalle Interior Design, in via Imbriani 17.

Ecco la nuova Irene Grandi

Una canzone scritta da lei per Sanremo, un tour teatrale che la vede protagonista assoluta e un nuovo contratto discografico: tante le novità che riguardano Irene Grandi in questo 2015 ancora sulla soglia, ma soprattutto tanti i suoi progetti che svelano una donna nuova, più ricca e complessa artisticamente, più consapevole.

Per la prima volta Irene è stata invitata a partecipare al Festival della Canzone Italiana di Sanremo con una canzone di cui è anche autrice, Un vento senza nome: una ballad molto intensa, un testo che tocca con leggerezza un argomento di grande attualità, raccontando di una donna che volta pagina lasciandosi alle spalle una situazione che non le appartiene più. La canzone è evocativa e raffinata, si sviluppa in un crescendo lieve e costante di emozioni sempre più intense e coinvolgenti.

Un vento senza nome anticipa l’uscita di un nuovo album che inaugura la collaborazione con la Sony Music, nuova casa discografica di Irene.

Con queste sonorità eleganti e calde, con un progetto sviluppato in modo armonioso ed accurato, Irene torna in tour nei teatri – dopo il fortunato tour con Stefano Bollani. Un luogo raffinato ed intimo per un concerto di grande spessore artistico.

La tournée parte dall’Obihall di Firenze il 7 maggio, per proseguire al Teatro Novelli di Rimini (9 maggio), e ancora al Teatro Palazzo di Bari (12 maggio), l’Auditorium Parco della Musica a Roma (13 maggio), il Toniolo di Mestre (15 maggio), la Fenice di Senigallia (16 maggio), il teatro della Concordia di Venaria Reale – Torino (21 maggio), il Comunale di Carpi – MO (22 maggio), l’Auditorium Santa Chiara di Trento (24 maggio) e concludersi a Milano al Teatro Dal Verme il 25 maggio.

Note da bere al Why not?

10383573_1577065575866997_5251440304491086589_n

Parte oggi alle 21.30 al Why not?, strada Palazzo di Città, 15 a Bari “Why note”, la rassegna musicale interamente dedicata ad artisti rigorosamente locali, già noti, oppure no, al pubblico barese, in stretta collaborazione con radiosoundcity.net, diretta da Francesco Loconsole.

Il primo appuntamento, oggi giovedì 2 aprile, vede come protagonista il cantautore barese Dely De Marzo, che tra breve pubblicherà il suo primo cd; le sue performance live divertono e coinvolgono con sonorità vigorose, con testi irriverenti e immediatamente cantabili.

Seguono i Radio Libra 4et, offrendo etno pop di prima scelta. I membri del quartetto, figli della nota street band “Bandita officinadelritmo” proporranno, giovedì 9 aprile, un repertorio di brani contaminati di suoni del mondo, come solo loro sanno fare.

Terzo appuntamento: giovedì 16 aprile con i BeatleManiacs, costola di The Quarrymen, tribute band dedicata appunto ai Beatles, più nota e acclamata in Italia. Il magico duo ripercorrerà una selezione di brani dei quattro di Liverpool, spaziando dalle canzoni più conosciute a quelle più nascoste e da intenditori.

Giovedì 23 aprile sarà il turno delle Regine Nascoste, altro duo seducente, composto da voce e tastiera ed un repertorio di brani rivisitati in stile rock e trip-hop, giocando sul contrasto che tali generi musicali rendono col suono classico del pianoforte.

Gli appuntamenti di aprile si chiudono in bellezza con “Slam The Jam”, un’occasione per ascoltare dal vivo i brani del repertorio di Reverendo, la musica e la maestria ai piatti di dj Tuppi. Per l’evento del 30 aprile il microfono sarà aperto a quanti con spirito hip hop vorranno rimare durante la serata. Reverendo inoltre presenterà una serie di brani in versione unplugged.

Si ripartirà giovedì 14 maggio con il Train Dà Duo, nato da un sodalizio collaudatissimo e del tutto originale, in cui due eccellenti voci maschili, si fondono dando vita ad un genere unico che è un mix di Jazz, Bossa, Funk passando attraverso Stevie Wonder, Jamiroquai, Pino Daniele, ma anche Jobim, Horace Silver, Joao Gilberto e George Benson.

Sarà, il 21 maggio, il turno dei B-Bros, gruppo esordiente, con un progetto che stravolge noti brani Pop al fine di mostrarli sotto una luce diversa, stupendo i veterani del fantastico mondo dei “live” fino a conquistare il pubblico più distante.

Chiuderanno in bellezza il 28 maggio, i giovanissimi e talentuosissimi Fake, e la loro personale storia della musica, un excursus ricco, da Elvis ai Fake.

Il Why not con Why note e radiosoundcity.net ha tutte le intenzioni di regalare ore e note indimenticabili.

Le immagini della seconda giornata
del Bif&st

Foto di Giovanna Sodano e Rosaria Pastoressa

 

Bif&st, tra Ettore Scola e Costa – Gavras

Le foto sono di Giovanna Sodano e Rosaria Pastoressa

 

 

 

La prima giornata del Bif&st in immagini

Foto di Giovanna Sodano e Rosaria Pastoressa

 

Mirko Signorile
presenta ‘Soundtrack Cinema’

Mirko_Signorile_-_Foto_-_Antonio_Fascicolo

Riconosciuto come uno dei pianisti e compositori italiani più apprezzati nel panorama musicale contemporaneo, Mirko Signorile, (a distanza di due anni da Magnolia), venerdì 20 marzo, ore 21, ritorna sul palco del teatro Forma di Bari, e presenta in prima nazionale “Soundtrack Cinema”: il nuovo album in piano solo. In uscita il primo giorno di primavera per l’etichetta Auand “piano series”.

Soundtrack cinema”, il titolo lo suggerisce, è un omaggio di Signorile al mondo del cinema e soprattutto una dichiarazione d’amore per la musica da film. Qui, Mirko ‘insegue’ visioni ed immagini e, attraverso gli undici brani del disco, le condensa in musiche di confine che parlano un linguaggio intimo ed universale: il distillato dell’esperienza compositiva dell’artista, sempre originale che lascia intravedere i colori di un pianismo europeo.

“Quando compongo soundtracks originali – racconta Signorile – inseguo immagini in movimento, visioni anche astratte”. E in tal senso i rimandi lungo le tracce dell’album vanno all’immagine del mare in “Waves”, ai riflessi di uno sguardo ne “Gli occhi della musa”, alla visione spirituale di Nelson Mandela in “Nice to meet you” o, ancora, in “Ideal point”, a quella metafisica di un punto di equilibrio interiore ideale.

Alle composizioni inedite, Signorile affianca quattro riletture proposte in chiave personale dei temi di grandi autori melodicamente affini (Piovani, Ryuichi Sakamoto, Björk, Yann Tiersen) ed alcune composizioni tratte dai suoi precedenti album tra cui “For a film” (da From the heel ) e “Come burattini”(da Magnolia) con i suoi rimandi alla musica rotiana.

I brani, uniti in continuum sonoro dagli inserti elettronici di Marco Messina, trattengono l’ascoltatore fino all’ultimo nell’universo musicale di Signorile in cui cambi di scene, ritmi, immagini e incroci di sguardi si susseguono come nel racconto di un film.

Soundtrack Cinema: un concept album poetico e melodico da ascoltare tutto d’un fiato.

Stefano Bollani
in esclusiva regionale al Petruzzelli

Stefano Bollani (foto di Valentina Cenni)

Stefano Bollani (foto di Valentina Cenni)

Un grande ritorno al Teatro Petruzzelli di Bari, uno degli artisti più attesi dal grande pubblico, un eccezionale regalo di Natale alla città: Stefano Bollani si esibirà sabato 27 dicembre 2014, alle 21, al Teatro Petruzzelli di Bari, in un concerto «Piano solo».

Un evento in esclusiva regionale, organizzato da Teatro Forma (www.teatroforma.org) e Bass Culture (www.bassculture.it).

Dopo il grande successo del suo programma televisivo su Rai3, Sostiene Bollani, andato in onda per due stagioni, ed il nuovo spettacolo teatrale, La Regina Dada, da lui scritto ed interpretato insieme a Valentina Cenni, Bollani non può più essere definito semplicemente un pianista jazz. Bollani è un puzzle di musica, di simpatia, di estemporaneità che si fondono in continuazione per poi cogliere e plasmare i suoni in un continuo dialogo fra improvvisazione e canzone, pubblico e pianista.

Nel suo concerto in “Piano solo” non chiedetegli cosa farà, Stefano Bollani non lo sa finché non appoggia le due dita sui tasti ed inizia a ripercorrere il proprio io, denso di memoria e sentimenti. “Piano Solo” è un viaggio nella sua musica interiore, nelle sue emozioni, passando dal Brasile alla canzone degli anni ’40, fino ad arrivare ai bis a richiesta in cui mescola 10 brani con una creatività portentosa. Un viaggio incredibile, dove Bollani sembra prendere per mano ogni spettatore per portarlo accanto a sé, nella sua musica piena di sentimento e di divertimento. Destrutturando e ricostruendo ogni volta, in modo diverso, i brani che spesso ritroviamo nei suoi dischi.

Infotel: 080.501.81.61

Biglietti disponibili in prevendita, online e presso tutti i punti vendita del circuito www.bookingshow.com

“Non vi nascondo”: online il nuovo singolo dei Dario e i Meridionali

10418907_285104335002464_5131710906477615965_n

In meno di 2 ore 200 visualizzazioni, per “Non vi Nascondo”, il nuovo videoclip dei “Dario ei Meridionali” , band emergente, nata sul suolo barese che non con poche difficoltà sta riuscendo ad uscire allo scoperto.
Il nuovo singolo tratta di una sensazione che un po’ tutti, almeno una volta nella vita , abbiamo provato: il voler abbandona e tutto ciò che ci circonda. Ma “Non vi Nascondo” non si ferma qui, portandoci a riflettere su come è proprio in questi momenti che riscopriamo le piccole cose, guardiamo con nuovi occhi la realtà che avremmo voluto lasciarci alle spalle ed infine rinasciamo.



Per voi la dichiarazione rilasciata dai “Dario ei Meridionali” a Sound City News.

“Un primo videoclip, senza troppe pretese, è quello che abbiamo voluto realizzare.

In un mondo musicale in cui se non hai soldi per permetterti produttori artistici,videomaker e tecnici del settore non riesci ad uscir fuori è questa la sfida che ci siamo posti, realizzare un video senza spendere un euro ma investendo solo tempo,passione e forza di volontà.

Il brano “Non vi nascondo” di per sé è un inno alla vita, alla bellezza del mondo ed alle sorprese che ci riserva, perciò tante volte vale davvero la pena mettersi in gioco e provare ad andare avanti con le proprie forze , e questo video ne è la dimostrazione.

I ringraziamenti, doverosi, di noi “Dario ei Meridionali” vanno alla mitica attrice del video Agata Paradiso, all’unico ed insostituibile fotografo ufficiale della band Marino D’azzeo ed a nonna Maria per averci concesso la suggestiva location.”

DARIO EI MERIDIONALI

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech