Camerata Musicale, al via la 77a Stagione

Lina Sastri
Tutto pronto per la settantasettesima Stagione “Dreamy” della Camerata Musicale Barese.
Si parte con l’inaugurazione della Stagione il 22 ottobre, a cura della “Kodaly Philarmonic Orchestra” ed Erica Piccotti.

Gran Galà d’Inaugurazione giovedì 1 novembre al Teatro Petruzzelli di Bari con il Balletto italiano che ha conquistato il mondo: “Mediterranea” che vedrà la partecipazione straordinaria di Silvia Azzoni e Alexander Ryabko (Hamburg Ballet) e Sergio Bernal (Ballet Nacional de Espana).

“Mediterranea” nasce nel 1993 per il Balletto di Toscana ed ottiene subito uno strepitoso successo. Dopo i suoi quindici anni, nel 2008, viene ripreso e rimontato per la compagnia del Teatro alla Scala, segnando il primo debutto scaligero a serata intera con le coreografie di Mauro Bigonzetti.

Per l’occasione Bigonzetti non si è limitato ad una semplice ripresa dell’opera originale ma attua una vera e propria riscrittura coreografica, facendo assumere al balletto un impatto fisico e visivo ancora maggiore e facendole acquistare il sapore della novità. Quest’operazione si rinnova oggi: a 25 anni dal suo debutto, la coreografia più rappresentata nel mondo di Bigonzetti, viene ripresa con 18 danzatori solisti della Daniele Cipriani Entertainment.

La rassegna “Teatro Musicale” della Camerata Musicale Barese si aprirà sabato 10 novembre al Teatro Petruzzelli con “Pensieri all’improvviso” di e con Lina Sastri.
Lo spettacolo ha debuttato in prima nazionale, con grande successo, lo scorso 4 luglio a Napoli al “Napoli Teatro Festival”. Una riflessione poetica in controluce sull’amore, sulla vita, sull’arte ispirata al libretto omonimo in versi della stessa Sastri. Brevi sprazzi di luce e ombre del cuore, spesso nati spontaneamente in versi, così all’improvviso… trascritti, fermati sulla carta prima che svaniscano. Testi e composizioni più qualche breve citazione da scritti poetici e letterari di donne che molto hanno amato e scritto di Napoli. La musica è la musica dei poeti: da Dalla a De Andrè, da Tenco a De Gregori, a Pino Daniele. Più qualche sorpresa. Poesia che parla di ferita d’amore e di ferita dell’anima, ma anche di gioia improvvisa. Di dolore e speranza. Di etica e di giustizia. Il sottotitolo dello spettacolo è “cantata del prima e del dopo”. Il prima e il dopo segnano il tempo dell’anima: quando le cose si sentono, in modo diverso; con maggiore passione forse il prima, ma con profondo amore, dolore e pietà il dopo. E la musica scandisce i tempi del respiro del cuore. Ogni tanto il canto. In scena, con la Sastri strumenti acustici, pianoforte e corde.

Il 9 dicembre al Teatro Petruzzelli, andrà in scena “Memorie di Adriano”, un coinvolgente concerto omaggio alle canzoni più belle e conosciute di Adriano Celentano. Protagonisti saranno Peppe Servillo, noto cantante e leader degli Avion Travel, e una band di primissimo ordine formata da Javier Girotto al sax, Fabrizio Bosso alla tromba, Furio Di castri al contrabbasso, Rita Marcotulli al pianoforte e Mattia Barbieri alla batteria. Il concerto sarà l’occasione per riascoltare e cantare insieme grandi successi come “Una carezza in un pugno”, “Storia d’amore”, “Azzurro”, “Stai lontana da me”, “Sognando”, “Sei rimasta sola”, “Sotto le lenzuola” e tante altre, splendida colonna sonora di intere generazioni. Adriano Celentano è un autore e interprete che ha cantato un’epoca di grandi entusiasmi e di grandi trasformazioni, un personaggio originalissimo e a tratti anche scomodo che domina la scena italiana da decenni, dimostrando anche una grande sensibilità verso situazioni e temi di attualità. Con il repertorio di Adriano Celentano ritroviamo le canzoni che hanno fatto storia e che in questo concerto vengono riproposte con quel senso di rispetto, disillusione e ironia che si è rivelato la vera magia dell’incontro di Peppe Servillo e della sua formidabile band con lo straordinario repertorio del “molleggiato”.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata – infotel 080/5211908 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it

Lascia un commento